PREZIOSISSIMO TEMPO PERSO

Riproduco qui la lettera di un sacerdote che dice una piccola cosa di buon senso.

“Gentile signora Terragni, ho letto, e condivido, quanto scrive ultimamente circa gli asili-nido.
Sono un sacerdote che opera nella città di Milano e vorrei se mi concede due minuti, provare a presentare alla sua attenzione un‘altra questione riguardante questa volta i bambini un po’ più grandi (anche se non so sia un problema reale o solo da me immaginato).
Ovunque il mese di maggio – e mi sembra in modo più accentuato a Milano – per i bambini e famiglie è ricco di appuntamenti non poco gravosi. Per questo ho cercato di anticipare ad Aprile le Prime Comunioni e posticipare ad ottobre le Cresime, anche se ovviamente non basta…
Ciò che mi colpisce, però, è vedere questi bambini che arrivano alla fine dell’anno scolastico stanchissimi e il lunedì successivo iniziare le attività estive (Grest in oratorio, campus nelle scuole e chi più ne ha più ne metta…).
Lei scrive che “l’interesse del bambino è sempre prioritario rispetto a quello di mamma, papà, datori di lavoro, educatori e così via”. In questo senso credo che i bambini hanno bisogno e dovrebbero, almeno per qualche giorno, svegliarsi più tardi, perdere tempo, “dimenticare” i ritmi frenetici e organizzati dell’anno e soprattutto dell’ultimo mese di scuola; invece alle otto di mattina eccoli lì pronti per nuove attività…(spesso appesantite dalla canicola estiva).
Capisco che quando i genitori lavorano – e oggi più che mai tale possibilità è una benedizione – i bambini non possono stare a casa da soli (non tutti hanno la fortuna di avere i nonni…); resta tuttavia il fatto che li vedo stanchissimi e hanno bisogno di riposo, di tirare un po’ il fiato.
Se bastasse sognare e un po’ di fantasia, mi piacerebbe pensare che in un mondo dove i genitori lavorano, fosse possibile spostare l’inizio del lavoro di un paio d’ore. Ma è una fantasia.
Come vede quindi non ho soluzioni, sollevo solo la questione che mi pare sia inerente “l’interesse del bambino”, felice poi di essere anche eventualmente smentito.
E chissà, magari parlandone qualche piccola soluzione si può escogitare.
Un cordiale saluto,

don Federico

Annunci

4 Risposte

  1. Cerchiamo tutti la quadratura del cerchio, anche Don Federico con la sua lettera piena di sagge domande…e se pensassimo tutti quanti – chi organizza cre, oratori estivi e simili – che i bambini arrivano alla fine dell’anno stanchi e che quindi invece di preparare programmi farciti di ogni attività, si organizzassero giornate con momenti di relax, angoli morbidi, libri a disposizione da leggere e farsi leggere, potendo magari chiudere gli occhi e sognare…soprattutto chi è arrivato alle 8 del mattino? Il problema non è il servizio – di cui c’è innegabile bisogno – ma quello che offre e lì credo che gli adulti abbiano la posibilità di riconoscere e dare risposte alle esigenze dei bambini….e delle loro famiglie.

  2. Abbiamo tolto ai bambini il diritto ad annoiarsi, ed alla riflessione che la noia porta con se .
    Vogliamo che anche loro girino come frenetiche trottole così da non vedere la mancanza di senso e di direzione nella vita degli adulti

  3. Da ventisei anni faccio la maestra e porto qui solo una piccola e dolce testimonianza di bimbi lasciati riposare nel parco della scuola, a leggersi un libro, a chiacchierare con me, a scrivere o semplicemente a stare insieme. Questo, certo, nell’ultimo mese di scuola, quando il clima e la stanchezza diventano pesanti. Ma per fare questo ho dovuto resistere alla tranquillità che quintali di pagine e chili di schede appiccicate sui quaderni sanno dare.E credere che anche l’incontro con loro, in un tempo dilatato, anche l’incontro tra loro, senza frenesia, fossero momenti di vita e di scuola che lasciano un segno .

  4. Dimenticavo un grazie profondo a don Federico per questo spunto di riflessione e il consiglio di leggere ciò che dice a riguardo il grandissimo direttore didattico Gianfranco Zavalloni nella sua “Pedagogia della lumaca” ww.scuolacreativa.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: